ATypica è concretamente la stretta collaborazione professionale di 2 Formatori in Caffetteria e 1 Consulente di Comunicazione e Marketing. Tre caratteri diversi, tre storie ed esperienze professionali ricche ma diverse, tre metodologie di lavoro diverse: In comune c’è la passione per il caffè e il desiderio di essere autentici protagonisti del cambiamento nella Caffetteria di Roma. Le due attività principali nell’ambito del Caffè e della Somministrazione sono: la Formazione Professionale, la Consulenza. Atypica rivolge i servizi alle Aziende di Produzione, alle attività di Somministrazione, ai professionisti e ai consumatori. Sia per la Formazione che nella Consulenza interviene a ogni livello della filiera con progetti su misura e personalizzati, misurando sempre il grado di qualità offerto e ottenuto. La sede operativa è all’interno del Centro di Formazione Professionale CNOS-FAP (area Ristorazione) a Roma in via Prenestina 468. La struttura è all’avanguardia in termini di spazi, attrezzature, corpo docente, finalità etiche ed educative. Far parte del CFP CNOS-FAP è per lo staff di aTypica la conferma di una sana ed efficace proposta formativa: fare “meno cattedra” e più “concreta operatività”, perché a Roma e in senso più ampio in Italia occorrono “veri appassionati ed efficienti baristi”.

Atypica è stata presente al Sigep 2019 di Rimini. Abbiamo voluto parlare di questa esperienza e delle nuove prospettive con Paolo Alfieri, direttore e consulente di aTypica

Come è stata l’esperienza al Sigep? Avete avuto modo di incontrare persone e confrontarvi con il mondo della ristorazione

Sigep infatti più che “vetrina” per noi è stata “esperienza di condivisione”. L’AIG ci ha accolti con un atto di fiducia, catapultandoci in un ambiente nuovo per noi quello del gelato e della pasticceria. Il nostro mondo è da sempre il caffè, ripeto quello delle torrefazioni e dei Bar, ognuno con il proprio grande bagaglio di formazione ed esperienza, eppure sin dal primo attimo di lavoro in questa diversa realtà ci siamo trovati immersi in un’atmosfera di grande collaborazione dove le tante professionalità hanno naturalmente partecipato ad un lavoro di squadra efficace ed entusiasmante. Tanti professionisti, tanto lavoro, programma nutrito e intenso, grande armonia e collaborazione. Non entro nello specifico, ma abbiamo veramente goduto uno spettacolo unico “dietro le fila”. Per quanto ci riguarda abbiamo dispensato con grande entusiasmo pillole di formazione, nelle molteplici quotidiane occasioni di preparazione di espressi, filter coffee, drink e cappuccini.

Interessanti alcune demo presentate nello stand dell’Associazione. In particolare quello sulla somministrazione del caffè. Importante anche la gestione del nostro tempo: oggi facciamo tutto di corsa. Quanto è importante la consapevolezza di una corretta gestione de tempo nella nostra formazione?

Quello che abbiamo proposto al Sigep nei diversi appuntamenti quotidiani in realtà sono brevi attività estrapolate dai nostri corsi e seminari. Il tempo e la sua corretta gestione, dal punto di vista di un professionista della somministrazione, è un problema a volte invalidante: la realtà nella maggior parte delle attività di somministrazione attive è che chi la gestisce o chi vi opera, pur avendo una indubbia esperienza, non sente l’esigenza di aggiornarsi, diciamo che non ritiene efficace in termini di produttività l’approccio con lo studio e la pratica: molti di loro sono implosi e cercano di rilanciare puntando sull’aspetto esteriore e non sul lavoro personale (professionale). In tutte le professioni è necessario “aggiornarsi” per poter rispondere con prontezza ai cambiamenti del mercato: la liberalizzazione delle licenze infatti ha prodotto l’aumento smisurato di attività di somministrazione, frammentando il consumo e dando maggior potere al consumatore di scegliere dove “consumare”. Il consumatore ora ha un forte potere selettivo e ciò pone le attività di somministrazione in una necessaria dinamica di miglioramento dei servizi e dei prodotti. In questo senso chi resta fermo sulle proprie convinzioni muore.

Al Sigep abbiamo visto giovani professionisti cresciuto nell’universo aTypica, caratterizzati da competenza, ma anche da passione, umiltà, sorriso… il valore aggiunto di un professionista. Come è possibile oggi creare competenze innovative per creare nuovi orizzonti?

Il futuro della Caffetteria, e nella somministrazione in genere, sono i giovani. Sono proprio quei ragazzi come Davide e Simone che hanno deciso di investire sulle proprie capacità scegliendo di non essere dei mestieranti: non si sono accontentati. La nostra scelta di entrare nel CNOS-FAP persegue proprio questo obiettivo: creare una nuova generazione di professionisti, prendendoli in cura sin dai primi anni di scuola professionale per inserirli poi nel mondo del lavoro. Una delle nostre finalità è proprio quella di orientare e inserire nel mondo del lavoro in Caffetteria i professionisti più meritevoli, come Davide e Simone appunto.

Dall’altra parte c’è il consumatore. Come aumentare in lui la percezione di qualità e nuovi sapori?

Il consumatore ha una percezione molto bassa del gusto. Sin dal primo espresso e cappuccino somministrati ai nostri compagni di stand, ed eravamo tanti, abbiamo consigliato la degustazione senza l’uso dello zucchero spiegando le motivazioni di tale indicazione, soprattutto lavorando il caffè e il latte secondo i moderni canoni, quelli scientificamente provati. Il risultato ottenuto è stato aver riportato a Roma le due scatole di zucchero intere. Il consumatore non conosce, non si accorge di quello che viene fatto dietro il banco bar, non considera la scarsa igiene e pulizia di molti operatori della somministrazione, vedi REPORT di qualche anno fa… Noi in tal sesno ci stiamo muovendo in due direzioni, attraverso le aziende di Torrefazione organizzando eventi pubblici di caffetteria dove facciamo degustare espressi, cappuccini, caffè filtro esponendo le caratteristiche distintive di ognuna di queste bevande. L’altra direzione è l’informazione diretta e indiretta che inoculiamo in rete attraverso le pagine social, i siti web, da noi gestiti. Resta poi la passione che quotidianamente ci spinge a parlare di questo mondo con chiunque si pone curiosamente o criticamente in ascolto.

Quali i prossimi obiettivi di aTypica?

Possiamo parlare del presente e del prossimo futuro, la nostra è una vera scommessa meglio non puntare troppo in alto. All’attività ormai consolidata di consulenza formativa alle aziende di Torrefazione, abbiamo la Scuola e i Corsi privati nel nostro Centro di Formazione Professionale. Il protocollo d’intesa stipulato con l’AIG e l’AEPER ci apre uno scenario ulteriore di intervento sulle Gelaterie, Pasticcerie e Bar operanti di Roma, il tessuto sul quale desideriamo portare concrete soluzioni di rinnovamento. Il Sigep vissuto all’interno e al fianco di AIG è stato un ottimo banco di prova, che ci ha permesso di preparare e proporre un piano formativo adeguato alle esigenze degli associati AIG – APER. Il 20 Marzo infatti saremo in sede AIG – AEPER per un Open day gratutito sulla Caffetteria Professionale e la formazione aTypica.

PARTECIPA AL NOSTRO OPEN DAY

Per conoscere la realtà Atypica e i corsi proposti, partecipa all’open day gratuito che si terrà presso la nostra sede in Via del Circo Massimo il giorno 20 marzo 2019 alle ore 15,00 e alle ore 16,45.

L’offerta formativa di aTypica, composta da 8 corsi (fondamenti di caffetteria; professione in caffetteria; fondamenti di analisi sensoriale; assaggiatore dell’espresso; “praegustator” in caffetteria; brewing; caffè: dal seme alla tostatura; imprenditore e l’impresa), è attualmente incentrata sulla Caffetteria Professionale, garantendo ai partecipanti ottimi risultati in termini di inserimento nel mondo del lavoro e/o di avanzamento e specializzazione professionale.

Vi informiamo, inoltre, che i soci Aeper e Aig potranno beneficiare di un esclusivo sconto del 10% sulla quota di partecipazione ai corsi. Il prossimo seminario e corso sul modulo “fondamenti di caffetteria” si terranno a maggio presso la sede CNOS-FAP Via Prenestina, 468.

Per richiedere maggiori informazioni o chiarimenti potete contattare la nostra segreteria al numero 06.57288854 o tramite mail all’indirizzo segreteria@associazionebar.it.