Il Presidente Vincenzo Pennestrì e il Segretario Generale Claudio Pica hanno scritto al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli e al Sottosegretario Gian Paolo Manzella per chiedere la riapertura delle Gelaterie Artigianali.

Associazione Italiana Gelatieri

La richiesta avanzata da Pennestrì e Pica deriva da due fattori:

  1. la specificità del prodotto finale e la filiera di appartenenza
  2. l’essenzialità del prodotto finale

Il Gelato fa parte della nostra cultura gastronomica, esso è cibo, non è uno sfizio, un passatempo; per alcune categorie esso è addirittura un alimento essenziale.
L’artigiano gelatiere trasforma le materie prime per arrivare al prodotto finale. In questo momento più che mai sarebbe giusto quindi che le gelaterie artigianali venissero equiparate ad aziende di trasformazione, che tra l’altro trasformano materie prime della stessa filiera come quelle casearie.

Dietro il gelato artigianale c’è una filiera ramificata che va dai prodotti agricoli ai macchinari per la lavorazione, uno dei prodotti trainanti del settore turistico e simbolo del Made in Italy.

Nella missiva il Presidente e il Segretario Generale chiedono la riapertura delle gelaterie artigianali a fronte dell’adozione di un codice deontologico che tuteli la salute degli operatori e dei consumatori.

(clicca qui per leggere la lettera)

Clicca sull’immagine per leggere la lettera