Al Gelato Festival Europa vince il “Mandarino tardivo” di Eugenio Morrone

Il Primo qualificato per il Gelato Festival World Masters 2021: «Dedico la vittoria a mio padre, recentemente scomparso»
Gabriele Poli (Gelato Festival): «Tutti i 16 maestri gelatieri potranno accedere di diritto ai Carpigiani Day di marzo 2019 e lì sfidarsi per l’accesso alla finale di selezione italiana»

Con il gusto “mandarino tardivo” è stato il gelatiere Eugenio Morrone, titolare de “Il Cannolo Siciliano” a Roma ad aggiudicarsi il primo posto per il Gelato Festival World Masters 2021, il più importante torneo internazionale di categoria organizzato in collaborazione con Carpigiani e Sigep – Italian Exhibition Group. Lo ha deciso la “All Stars’ di Firenze, che per tre giorni ha portato al piazzale Michelangelo 16 tra i migliori gelatieri artigianali del mondo, in rappresentanza di tre continenti.
Commosso Morrone insieme alla sua famiglia, agli amici e a tutto lo staff della gelateria e dell’Associazione Italia Gelatieri presente a Firenze per la kermesse: «Dedico la vittoria a nostro padre recentemente scomparso», ha dichiarato sul palco subito dopo aver ritirato il premio.

Una sorpresa e novità è stata comunicata da Gabriele Poli (Presidente e Fondatore di Gelato Festival) che ha deciso di far proseguire tutti i campioni della All Stars verso la finale mondiale 2021. Nello specifico, le All Stars italiane potranno accedere di diritto ai Carpigiani Day di marzo 2019 e lì sfidarsi per l’accesso alla finale di selezione italiana; Giacomo Canteri accede al Carpigiani International Day 2020 che selezionerà la rappresentanza polacca al mondiale; Eric Dorval sarà invece alla alla prima finale americana in programma a marzo 2019 a Miami. Tutti in gara quindi per cercare di conquistare un posto tra i 36 migliori gelatieri del pianeta che si sfideranno nella finale mondiale 2021.
E’ stato inoltre lanciato il Gelato Festival Giappone che avrà luogo la prossima primavera a Okinawa e Yokohama e conferito il titolo di ambasciatore di Gelato Festival Giappone al gelatiere Taizo Shibano di Malga Gelato, al quale l’organizzazione ha anche affidato il prestigioso compito di formare il comitato di selezione che selezionerà i partecipanti delle due competizioni nipponiche.

Felicissimo e commosso il Segretario Generale dell’Associazione Italiana Gelatieri Claudio Pica «Un vero trionfo per il gelato artigianale, il prodotto di eccellenza gastronomico che ci rappresenta in tutto il mondo. Bravo Gabriele Poli che ha deciso di mandare tutti i campioni della All Stars verso la finale mondiale 2021».

Tanti i riconoscimenti, i premi speciali di questa edizione. In particolare la giuria popolare ha premiato Giacomo Canteri di Limoni (“Inne Lemon Curd”). La sfida del Tonda Challenge lanciata da Ifi a tutti i gelatieri in gara con l’obiettivo di creare la coppetta perfetta da 60 grammi è stata vinta da Matteo Voerzio della gelateria “U Magu” di Guido Cortese, che si è aggiudicato così l’ambita Spatola d’Oro
Emozionante anche il contest dedicato alla birra che ha visto sul podio al primo posto sempre Eugenio Morrone, seguito da Antonio Mezzalira e il canadese Eric Dorval di Bella Gelateria (Vancouver). Grazie alla partnership con il Birrificio Angelo Poretti gli chef hanno realizzato un gusto inedito aromatizzato alla birra.

Tra degustazioni, competizioni e assaggi, Firenze per tre giorni ha trasformato Piazzale Michelangelo, in un luogo di festa e di amicizia. Tante le persone che si sono messe in fila per assaggiare i gusti proposti, per un totale di oltre 5 tonnellate di gelato artigianale di alta qualità.

IL VIDEO DELLA PROCLAMAZIONE DEL VINCITORE

LE FOTO

2018-09-18T18:10:50+00:00